Informazioni generali

La cancellazione dall'anagrafe della popolazione residente nel Comune può avvenire:

  • per morte;
  • per emigrazione presso altro comune o all'estero;
  • per mancato rinnovo della dichiarazione di dimora abituale (solo per cittadini stranieri);
  • per irreperibilità al censimento;
  • per irreperibilità accertata.

La cancellazione può avvenire per irreperibilità accertata a seguito delle risultanze delle operazioni del censimento generale della popolazione, ovvero, quando, a seguito di ripetuti accertamenti, opportunamente intervallati, la persona sia risultata irreperibile.
Chiunque può fornire all'Ufficio Anagrafe notizie relative a cessata dimora abituale di persone facenti parte della propria o di altra famiglia anagrafica residente nel Comune. Per segnalare un caso di irreperibilità o di trasferimento di dimora abituale, l'interessato può rendere specifica dichiarazione utilizzando l'apposita modulistica cui va allegata fotocopia di un documento di identità in corso di validità.

Tempi

In caso di presunta irreperibilità, il procedimento di verifica della dimora abituale prevede, normalmente, ripetuti accertamenti per la durata di un anno.

Costi

  • Non sono previsti costi per l'iter amministrativo
A chi rivolgersi: Anagrafe

Orari di apertura

da Lunedì a Venerdì: 9.00 – 13.00
Mercoledì: 15.30 – 18.00
Sabato: 9.00 - 12.00

Contatti

Ultimo aggiornamento:

16/08/2019
Approfondimenti

Normativa:

DPR 223/1989

Documentazione da presentare:

  • richiesta di verifica di dimora abituale;
  • documento di identità in corso di validità di chi sottoscrive la richiesta
Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Anagrafe (Responsabile: Calzavara Isabella)

Responsabile del procedimento:

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento):

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato