Informazioni generali

Il contrassegno per disabili è un’autorizzazione rilasciata dal Comune con lo scopo di agevolare la mobilità delle persone con impedita o sensibilmente ridotta capacità di deambulazione e delle persone non vedenti, permettendo di sostare nelle aree destinate alle persone con disabilità, di circolare nelle zone a traffico limitato (ZTL) e nelle corsie riservate ai mezzi pubblici e taxi.

Requisiti per poter ottenere il rilascio del contrassegno:

  • essere residente a Vigonza;
  • essere in possesso del certificato d'invalidità, rilasciato dall'Ufficio medico legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza, dalla quale risulti che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesta l'autorizzazione ha effettiva capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta oppure la condizione di cecità assoluta o non vedente o di Verbale di riconoscimento dell'invalidità dove sia inserita la dicitura che sono previsti i requisiti di cui al D.Lgs. n. 495/92.

Come richiedere il contrassegno.

La richiesta di contrassegno va presentata tramite apposito modulo all'Ufficio Servizi Sociali dopo aver effettuato al visita medica finalizzata all'accertamento della riduzione delle capacità di deambulazione. Per prenotare la visita è necessario rivolgersi al Distretto Sanitario di Vigonza - via Paradisi n. 2, tel. 049 8090711.

In caso di inabilità temporanea, ad es. in seguito ad infortunio, è possibile ottenere un permesso temporaneo, la durata massima del contrassegno è comunque di 5 anni.

Tempi

Entro 30 giorni dall'istanza.

Costi

  • Il contrassegno è gratuito
A chi rivolgersi: Servizi sociali

Orari di apertura

Lunedì e Giovedì 9:00 -11:00
Mercoledì 15:30 - 18:00

Contatti

Ultimo aggiornamento:

04/01/2019
Approfondimenti

Normativa:

  • D.P.R. n. 151 del 30 luglio 2012 "Regolamento recante modifiche al D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495 concernente il regolamento di esecuzione e attuazione del Nuovo Codice della Strada, in materia di strutture, contrassegno e segnaletica per facilitare la mobilità delle persone invalide".
  • Ordinanza n.38096/83 del 7 febbraio 2008 "Disciplina della zona a traffico limitato del centro storico".  
  • D.P.R. n. 503 del 24 luglio 1996 "Regolamento recante norme per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici."
  • D.P.R. n. 495 del 16 dicembre 1992 "Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada".
  • D.Lgs. n. 285, art. 118, del 30 aprile 1992 "Nuovo codice della strada" e successive modifiche e integrazioni.

Documentazione da presentare:

  • domanda redatta su apposito modulo;
  • copia del Verbale della “Commissione medica integrata”, rilasciato dall'Ufficio dell'ASL del Distretto di appartenenza dal quale risulti che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesta l'autorizzazione ha “effettiva capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta” ovvero che “il soggetto è non vedente”
  • verbale di riconoscimento dell'invalidità dove sia inserita la dicitura che sono previsti i requisiti di cui al D.Lgs. n. 495/92.
  • n. 1 foto formato tessera
  • documento di identità valido dell'interessato

Per il rinnovo del contrassegno si devono presentare le stesse documentazioni citate sopra e consegnare il contrassegno scaduto. Nel caso che la validità del primo contrassegno sia stata di 5 anni il certificato medico può essere rilasciato anche dal medico di base che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio.

In caso di smarrimento o furto del contrassegno  è possibile chiedere un duplicato presentando a le seguenti documentazioni:

  • denuncia di furto o dichiarazione di smarrimento;
  • documento di identità del richiedente in corso di validità;
  • una foto formato tessera recente.

Ulteriori informazioni:

Il contrassegno è strettamente personale, utilizzabile quindi solo in presenza dell’intestatario, deve essere esposto in originale, in modo ben visibile, sul parabrezza anteriore del veicolo a servizio della persona disabile.

In caso di decesso della persona disabile il contrassegno deve essere riconsegnato all'Ufficio Servizi Sociali.

Il pass rispetta il formato dettato dalle normative vigenti ed ha validità su tutto il territorio nazionale e nei paesi membri dell’Unione Europea.

Accesso alle ZTL del Comune di Padova

Le persona residente a Vigonza titolare di contrassegno invalidi:

  • che deve accedere abitualmente (almeno una volta la settimana) alla ZTL comunica all'ufficio ZTL i numeri di targa dei veicoli che intende abitualmente utilizzare (fino ad un massimo di 2) tramite il Portale Istanze Online oppure inviando l'apposito modulo tramite fax, al numero 049 8237725. I veicoli verranno autorizzati al transito in ZTL fino alla data di scadenza del contrassegno. Una volta ottenuto il rinnovo presso il Comune di residenza, è necessario comunicare la nuova scadenza all'ufficio ZTL con le stesse modalità sopra descritte. In caso di utilizzo di veicolo diverso da quello già autorizzato al transito in ZTL, è necessario comunicare all'ufficio ZTL la nuova targa via fax al numero 049 8237725, o via mail utilizzando il modulo suddetto, anche a posteriori nelle 48 ore successive al transito;
  • che deve accedere solo saltuariamente (meno di una volta la settimana) ALLA ZTL entro le 48 ore successive al transito, comunica all'ufficio ZTL, tramite fax al numero 049 8237725 o via mail utilizzando l'apposito modulo, il numero di targa del veicolo con cui è entrato in ZTL.

 

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Servizi sociali (Responsabile: Venturato Lara)

Responsabile del procedimento:

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento):

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato

Conclusione procedimento:

Provvedimento espresso