Il tavolo concertativo attuato con la Regione e R.F.I. si è concluso con un importante risultato.

Si riporta la relazione del Sindaco: Un grande giorno per Vigonza.

Il finanziamento concesso da RV RFI pari a 2,1 Ml € (compartecipazione del Comune di 200 mila €) per la realizzazione o potenziamento dei parcheggi collegati alle stazioni di Busa e Barbariga, costituisce il primo stralcio di un ampio progetto strategico volto a migliorare la mobilità di tipo sostenibile e soprattutto intermodale (treno, bus, tram, bicicletta), tanto per l'uno quanto per l'altro parcheggio, pur in forme differenziate.

Il progetto prevede nei successivi steps interventi di ampliamento della dotazione di posti a parcheggio in collegamento alla piena realizzazione e funzionamento della metropolitana di superficie.

Questo progetto si inserisce oltretutto in una programmazione più ampia all'interno del Piano Urbano di Mobilità Sostenibile della COMEPA di Padova ed in un certo modo traccia una strada anche per tutti gli altri Comuni che detengono una stazione ferroviaria, in quanto consente di accogliere, complessivamente, un numero rilevante di autoveicoli che quotidianamente accedono in città di Padova con positive ricadute sulla sostenibilità complessiva (ambientale, economica, riduzione dei tempi di spostamento).

Questo risultato è il frutto di tanto lavoro di squadra e soprattutto di un fattivo e positivo rapporto intessuto con la Regione Veneto, in particolare con l'Assessore Elisa De Berti ed i suoi dirigenti e non meno con i Dirigenti di RFI, Ingg. Angiolini, Perrone e Bertuola, che ringrazio tanto tanto davvero.

Che dire? Sono molto felice per i cittadini di Vigonza. Quello che andremo a realizzare, grazie a questo contributo, è un primo importante tassello per dare una risposta concreta alla necessità di migliorare significativamente la mobilità di studenti lavoratori e tutti. Siamo all'inizio, ma la strada a questo punto è tracciata, e per completarsi potrà beneficiare del recente affidamento a BusItalia del trasporto da extraurbano in urbano (potenziando le corse da e per Mirano e portando il costo del biglietto a quello urbano in forma oltretutto integrata) ed ancora dal prolungamento della linea del tram SIR2 da Rubano a Vigonza. C'è ancora molto da fare ma lavoriamo volentieri con tenacia e determinazione.

08/07/2019